giovedì 3 novembre 2011

Cisti Sinoviali


Una cisti sinoviale (denominata anche cisti tendinea o ganglio) è una sacca ripiena di liquido che mantiene stretti rapporti sia con le articolazioni (es. polso) che con i tendini. Questo accade perché il liquido sinoviale "ernia" (fuoriesce) attraverso una piccola area di debolezza della capsula articolare o della guaina dei tendini.
Le cisti sinoviali vanno rimosse chirurgicamente quando causano dolore o problemi funzionali. Esse possono essere molte fastidiose quando comprimono un nervo. Alcune di queste possono essere lasciate in situ se non causano problemi. Talvolta possono scomparire spontaneamente. Il trattamento chirurgico consiste nella rimozione della cisti sinoviale e dell'area di origine.
La maggior parte delle cisti sinoviali può essere rimossa in anestesia locale in Day Surgery. La dimissione avverrà con una medicazione che verrà rimossa dopo 1 settimana per ispezionare la regione.
L'elevazione della mano è importante per prevenire il sanguinamento e il gonfiore delle dita. Una buona norma è posizionare la mano al di sopra del livello del cuore: se si è sdraiati è utile impiegare un cuscino per elevare la mano; se si cammina evitare di lasciare pendolare l'arto verso il basso; in alcuni casi sarà applicato un tutore a sorreggere l'arto operato. Indifferentemente dal sito della cisti sinoviale dopo l'intervento possono essere effettuati dei movimenti leggeri. La guida può essere ripresa dopo 1 settimana. Il ritorno al lavoro varia secondo l'occupazione svolta. I punti sono rimossi dopo 2-3 settimane dall'intervento chirurgico.
Le cicatrici residue sono solitamente rosse e rilevate negli stadi iniziali. Con il passare del tempo la colorazione e la consistenza assumono l'aspetto della cute circostante. Solitamente a livello della mano non residuano cicatrici particolarmente evidenti. L'evoluzione di una cicatrice resta comunque un fattore non prevedibile. E' necessario comunque proteggere le cicatrici dall'esposizione solare almeno per 6-10 mesi dall'intervento chirurgico con l'ausilio di creme solari con schermo totale.Si può sviluppare una certa rigidità nei movimenti della mano a seguito di un'immobilizzazione più o meno prolungata della mano. Il processo non è prevedibile, ma una volta diagnosticato, si può intervenire mediante fisioterapia.Raramente può accadere una recidiva dopo l'asportazione di una cisti sinoviale.
Le cisti sinoviali del dorso delle dita, in rapporto con la matrice ungueale, possono causare per compressione un solco nell'unghia. Di solito ciò si risolve con l'intervento ma occasionalmente tale solco può persistere anche dopo l'asportazione.

Nessun commento:

Posta un commento